domenica 19 aprile 2015

Il Surrealismo ieri e oggi: Un Saggio Di Arturo Schwarz



È un'opera impegnativa e colta per chi ama la buona lettura, un lavoro meticoloso, di recupero e unico per la sua completezza, di uno dei più grandi esperti del Surrealismo, "colpevole" soltanto di essersi trovato nel mezzo di un cambiamento artistico epocale che ha segnato profondamente la storia dell'arte contemporanea. Sta di fatto che il libro di Arturo Schwarz è certamente un merito storico che lascia in eredità a noi lettori.   

Scrive l’autore in "Attualità del Surrealismo"- primo capitolo del primo libro: "Spero non sia necessario ricordare l’enorme importanza che ha avuto l’idea surrealista nella cultura del Ventesimo secolo, importanza che non è certo diminuita oggi – anche se agisce in modo più sotterraneo – se pensiamo all'attuale diffusione internazionale dei gruppi surrealisti e all'abbondanza delle loro pubblicazioni."

"Il Surrealismo è morto? Come movimento forse, certamente non come stato d’animo" come precisava Apollinaire, "È uno stato d’animo nato con l’uomo che inventò la ruota ed è destinato a morire solo quando l’essere umano cesserà di lottare per la libertà, di combattere le ingiustizie e di innamorarsi perdutamente del suo prossimo."

"Il Surrealismo è ben più che una corrente artistica: è una filosofia di vita".